Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Regolamento - Gestione del mondo di gioco e delle quest
#1
Gestione del mondo di gioco e delle quest

* Il server è FULL GDR e pertanto è obbligatorio interpretare sempre il proprio personaggio, con le proprie caratteristiche, abilità, simpatie e antipatie che non vanno confuse con quelle del giocatore.

* In game, il DM ha sempre l'ultima parola: se non siete convinti di qualcosa contattatelo via PM fuori dal gioco oppure spedite un'email allo staff, raccontidellevalliATgmail.com.

* L'uso dei canali gdr off, cioè il tell e le frasi tra parentesi, è consentito con moderazione. Usate il canale gruppo solo quando non ci sono dm, per non sovraffollare la loro chat.

* Non è consentito l'uso in on di informazioni ottenute in off per trarne vantaggi. Se venite a conoscenza di informazioni delicate su un pg o un gruppo, munitevi di screen per dimostrarne la provenienza lecita.

* E' assolutamente vietato qualsiasi approccio sessuale espresso in termini espliciti, sia in GDR ON che in GDR OFF, inclusi i tell. Questo include anche la rappresentazione, anche non esplicita, di violenze sessuali.

* E' vietato interpretare personaggi che ricordino in qualsiasi modo o vengano paragonati a bambini o ragazzi\e molto giovani. Sebbene l'età minima di un pg umano sia 16 anni, ad esempio, è vietato giocare una 16enne che sembra una 13enne (per quanto nella realtà possa esistere).

* E' sconsigliato emotare in maniera esplicita scene di violenza e tortura, a meno che non sia stato concordato tra i player.

* I personaggi devono creare gruppi esclusivamente in on. Bisogna quindi fare attenzione a non interagire con lo stesso gruppo con due personaggi, e a non portare antipatie e simpatie off in on.

* Per lo stesso motivo, è vietato chiamare in off i pg per partecipare a quest o giocate: questo non significa che due personaggi che già si conoscono non possano mettersi d'accordo per incontrarsi casualmente in un luogo noto a entrambi, ma che è poco opportuno utilizzare questa modalità per fare cose e andare in luoghi che non sarebbero normali per il vostro pg.

* Tendenzialmente non sono i dm a decidere quali pg parteciperanno a una quest, ma i pg stessi; talvolta i dm potranno mettere limiti di tempo oppure limitazioni in gdr (es: un elfo che vuole avere a che fare solo con elfi), ma tutto andrà comunque giocato.

* Agire in maniera contraria al gioco del pg per motivi off (ad esempio rifiutandosi di collaborare con un pg perché non sopportate il player) significa giocare male il proprio pg, e il gioco sarà valutato di conseguenza.

* Bisogna tenere in considerazione le distanze di gioco, nei limiti del buonsenso e della ragionevolezza. Questo è importante specialmente in quest: se vi trovate in un luogo a causa di una quest, cercate di restarvi anche nei periodi tra le sessioni, con un minimo di flessibilità per garantire la possibilità di divertirsi.

* Le azioni ostili tra due pg (pvp, furto e lancio di incantesimi ostili) sono permesse se c'è un'adeguata motivazione GDR. E' preferibile effettuarle in presenza di DM, se ciò non è possibile si raccomanda di fare screen dell'intera giocata.

* La morte è in un PW un'eventualità molto più comune di quanto non lo sia al cartaceo. Per questo, si preferisce considerare la morte fuori quest come una quasi-morte (svenimento, perdita di coscienza, "l'hanno ripreso per un pelo"), e la morte in quest come una vera e propria morte.

* Ovviamente, questa distinzione deve essere vista con elasticità: ci saranno casi in cui sarà impossibile giustificare una perdita di coscienza pur in assenza di dm, e casi in cui anche in quest il dm deciderà di considerare i pg incoscienti piuttosto che morti.

* Per quanto riguarda la morte in quest o in pvp che sia palesemente morte (es: esplosione, un nemico vi giustizia o quello che volete) la resurrezione dovrà essere giocata in gioco.
[Immagine: firma_cyrano.png]


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)